Home Servizi Installare pergotenda Roma

Installare pergotenda Roma

47
0
Installare pergotenda Roma
Installare pergotenda Roma

Quando devi stabilire se installare pergotenda Roma o veranda, quali sono le considerazioni da fare per scegliere l’opzione migliore per te? Molte persone tendono a confondere questi due elementi e a sovrapporli, invece ci sono delle differenze che è bene conoscere, soprattutto in fase decisionale. Indubbiamente la pergotenda ha un vantaggio gigantesco: è un progetto di edilizia libera, perciò non è necessario avere alcun tipo di autorizzazione per installarla. Cosa che non si può dire assolutamente per la veranda, dal momento che per costruirla bisogna avere il permesso.

Installare pergotenda Roma
Installare pergotenda Roma

Ma come fare ad essere certi di non aver bisogno dell’autorizzazione? In primo luogo quando ci si rivolge ad una ditta specializzata, ci si mette mano a professionisti competenti che sanno benissimo come operare e come installare una pergotenda. Comunque esistono delle differenze sostanziali che possono essere conosciute da tutti, per avere la sicurezza di operare nella maniera corretta. La pergotenda è una tenda mobile che va a delimitare il pergolato, cioè quella struttura che viene composta da tre lati aperti. Dunque si può andare a istituire un pergolato per ombreggiare il proprio giardino, la propria terrazza, o spesso lo fanno i locali pubblici che vogliono avere una struttura al di sotto della quale proprio clienti possono pasteggiare all’ombra. La cosa interessante della pergotenda è che anche in centro storico non richiede permesso del Comune. Il pergolato si costruisce grazie ad una impalcatura fatta di montanti verticali ed alcuni elementi orizzontali la connessione degli stessi ed è alta a sufficienza per consentire il transito di persone.

Se ti piacerebbe goderti qualche pasto all’aria aperta, oppure uno spazio di ombra esternamente alla tua casa, la pergotenda è esattamente ciò che fa per te.

Uno degli elementi caratteristici della pergotenda è che non è suscettibile di venire ampliata. Per la legge si tratta semplicemente di una forma di arredo, non di una costruzione o un abuso edilizio.

Una cosa importante è comunque verificare se le norme di vicinato prevedono la possibilità di inserirla, soprattutto quando si abita in condominio: l’importante è tenere una distanza di 3 m dalle altre proprietà, in tutti i sensi, laterale e verticale.

Importanti da stabilire sono anche le dimensioni, perché se parliamo di una pergotenda estremamente estesa, magari utilizzata all’interno di un locale commerciale, comunque è bene non rischiare richiedere precedentemente un permesso, per non vedersi smantellare la pergotenda improvvisamente. Rimane la scelta migliore anche perché si tratta di una struttura estremamente leggera, e volendo anche smontabile, qualora dovessimo decidere di farne a meno per una qualsivoglia ragione. Alcuni modelli hanno la possibilità di utilizzare una copertura orientabile, sia manualmente che attraverso un telecomando e questo consente di vivere un’esperienza ancora più piacevole quando si staziona all’interno della pergotenda.

Infatti, questo sistema permette di entrare in contatto con la giusta modalità di ventilazione e di poter regolare l’ingresso dei raggi solari, a seconda delle esigenze individuali. Le più leggere sono in alluminio, ma fortemente resistenti a qualunque tipo di intemperie. Basta semplicemente richiedere un preventivo per farsi un’idea dei costi da sostenere.